In Armonia con La Natura

Del mulino posto nella tenuta di Cencelle – attivo dalla seconda metà del sec. XVI per volontà del Card. G. A. Sforza (1518-64), al servizio degli abitanti di Civitavecchia, Tolfa, Allumiere e Monteromano – si hanno interessanti notizie d’archivio.

Al centro di diverse contese tra i proprietari degli opifici del Marta e del Mignone, in concorrenza per il primato della molitura del grano, le mole cessarono la loro attività agli inizi del sec. XX, dopo che (1922-23) il Comune si era attivato per recuperarle dal degrado. Presso il ponte sul fiume è visibile ancora l’impianto in abbandono, all’interno del quale, oltre ai segni lasciati dalle piene del fiume, i macchinari delle turbine, le macine, gli ambienti per gli addetti alla molitura e alla piccola contabilità del macinato, sopravvivono agli eventi. Passate di mano a diversi proprietari, nel 1783 divennero proprietà di N. Soderini.

L’ultimo proprietario fu S. di Pietri, di antica famiglia di mugnai attivi sul Mignone.

Cultura, Storia e Patrimonio

GLI ETRUSCHI

GLI ETRUSCHI

TARCHNA, CORNETO, TARQUINIA

TARCHNA, CORNETO, TARQUINIA

MAREMMA TRA MARE E NATURA

MAREMMA TRA MARE E NATURA

TARQUINIA LUOGO LETTERARIO

TARQUINIA LUOGO LETTERARIO

Pianifica il tuo viaggio

ACCOGLIENZA TURISTICA

Dormire, Mangiare e Cosa Fare

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
resta aggiornate alle nostre novità