Tarchna, Corneto, Tarquinia

MAST (MUSEO DI ARTE SACRA DI TARQUINIA,  C. CHENIS)

Costituito come Museo diocesano di arte sacra (2001), venne denominato poi (2008) Museo diocesano comunale di arte sacra; infine (2011) MAST. Accolto nel palazzo vescovile, un edificio rinascimentale ingloba preesistenze medievali – di cui restano interessanti decorazioni pittoriche allegoriche murarie, è stato ristrutturato nelle forme attuali a partire dal 1737 dal Card. P. Aldrovandi (1734-52, Vescovo di Montefiascone e Corneto).

 

continua a leggere...

Situato al piano nobile, il museo è costituito dalla galleria dei ritratti dei prelati illustri e da undici sale – una dedicata al vescovo C. Chenis (1954 – 2010) – dove sono esposti paramenti, oggetti, arredi liturgici, mobilia e dipinti provenienti da edifici di culto del Comune e del territorio (secc. XI – XIX). Notevoli, tra l’altro: Madonna col Bambino del Pastura (Antonio del Massaro, detto il, 1450 c. – ante 1516), S. Antonio tra S. Sebastiano e S. Rocco di M. Trofi (detto il Truffetta, 1480 – 1537), Crocifissione con i SS. Giovanni, Crispino e Crispiniano attr. a B. Cavarozzi (1590-1625), S. Sebastiano attr. a G. F. Romanelli (1610-62) e Compianto sul Cristo morto di T. Conca (1750-1815). Al piano terra si trova l’Archivio diocesano.

Cultura, Storia e Patrimonio

GLI ETRUSCHI

GLI ETRUSCHI

TARCHNA, CORNETO, TARQUINIA

TARCHNA, CORNETO, TARQUINIA

MAREMMA TRA MARE E NATURA

MAREMMA TRA MARE E NATURA

TARQUINIA LUOGO LETTERARIO

TARQUINIA LUOGO LETTERARIO

Pianifica il tuo viaggio

ACCOGLIENZA TURISTICA

Dormire, Mangiare e Cosa Fare

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
resta aggiornate alle nostre novità